A TORINO UN NATALE COI FIOCCHI

2016. december 19.
Natale è ormai alle porte! In alcune città si sentono già cori natalizi riecheggiare per le vie illuminate a giorno, i profumi e i colori tipici del periodo dell’anno più amato dagli Italiani. Mentre tutti si preparano a festeggiare, pensano ai regali da comprare e alle prelibatezze da cucinare, io mi concentro sulla mia città natale che in questo periodo dell’anno stila una lista di eventi per grandi e piccini (dal 1 dicembre al 12 gennaio).

1 – La prima attrazione, di sicuro la più suggestiva e caratteristica è rappresentata dalle “Luci d’artista”, un progetto che prese avvio nel 1998. Esso raccoglie vere e proprie opere d’arte, costituite da luci e led, che Natale dopo Natale rianimano le vie, le piazze e i caratteristici portici del capoluogo piemontese. La cerimonia inaugurale della sedicesima edizione delle luci si è svolta in Piazza Bodoni lo scorso 1 novembre, e quest’anno nuovi autori si sono aggiunti all’iniziativa deliziando la città con il frutto della loro creatività. Prendetevi quindi un po’ di tempo per fare una passeggiata per le vie del centro e dintorni, per scoprire il fascino coinvolgente di queste singolari creazioni.

2 – I mercatini di Natale sono approdati ormai da tempo anche a Torino. Il più caratteristico è quello di Borgo Dora, le cui scenografie si basano ogni anno su un tema diverso: quest’anno è stato scelto “Babbo Natale”. Il mercatino ospita attrazioni come il presepe elettromeccanico di 40mq, un museo di presepi provenienti da tutto il mondo e centinaia di stand che vendono prodotti enogastronomici e artigianali unici. Vengono offerte degustazioni, si balla e canta al ritmo di eventi musicali e canori e vi si può giungere con una navetta gratuita in partenza da Piazza Castello. All’interno del programma “Torino incontra la Francia” è stato organizzato il mercatino francese di Piazza Solferino, imperdibile per i suoi tradizionali prodotti e per l’atmosfera che vi si respira.

3 – Dopo una visita ai mercatini di Natale non può mancare quella ad uno dei più antichi bar di Torino, il “Caffè Al Bicerin”, che dal 1763 propone bevande e dolci tipici piemontesi (come appunto il Bicerin) in un locale intimo, in stile ottocentesco nel quale si respira e gusta la vera essenza della Torino di un tempo.

4- Da non perdere è l’imponente “Calendario dell’Avvento di piazza Castello”, realizzato con i bozzetti di Emanuele Luzzati, le cui caselline vengono aperte ogni giorno dal Comando Provinciale dei vigili del fuoco di Torino. Vi lascerà di stucco! Inoltre, il 14 dicembre, in occasione del 150esimo compleanno dei musei civici torinesi, verranno appesi sulla facciata del castello medievale che da su via Po, nove stendardi tricottati con lane colorate e motivi decorativi.


5 – Ultimo ma non meno importante, nell’ultimo week end prima di Natale – dal 20 al 22 dicembre – nelle chiese del centro città verranno organizzati eventi di musica gospel, colta e popolare. Una bella scaletta quella proposta, che vi farà ballare, cantare e vi scalderà i cuori.


Tanulmányaid, személyes eredményeid megtekintéséhez lépj be, vagy regisztrálj!



Bemutató óra